HOME
INDIETRO
Archivio
Fatti
Foto
Battaglie
Riassunto
Preferiti
.
CRONOLOGIA DELL'ESERCITO DEL CUMBERLAND
DATA
AVVENIMENTI
28 maggio 61 Dopo Ft. Sumter Robert Anderson diventa comandante del dipartemento del Kentucky 28 maggio (cambiato in Cumberland il 15 agosto) fino a 8 ott. 1861. Fa venire George H. Thomas in Kentucky. Si sapeva già chi era.
15 sett. 61 Anderson affida a Thomas il commando del Camp Dick Robinson - il primo campo moderno dell'allenamento di base del paese.
8 ott. 61 Riorganizzazione dell'Army del Cumberland sotto William T. Sherman. Preso dal panico, ferma all'ultimo memento l'avanzata di Thomas verso East Tennessee. Seguono delle rappresaglie contro gli Unionisti della regione.
9 nov. 61  Riorganizzazione sotto il nome Army of the Ohio sotto Don Carlos Buell.
19 gen. 62 Battaglia di Mill Springs, Ky. Thomas batte George B. Crittenden. La prima vittoria importante dell'Unione. Il teatro dell'ovest dei Confederati perde l'ancora di destra. 
24 feb. 62 Buell occupa le città chiave di Nashville, Tenn. I Confederati non ci entrano più. 
6 aprile 62 Buell arriva a Shiloh  la sera del 1° giorno, vede un caos che non ha mai visto prima. All'inizio Grant è contento dell'arrivo di Buell. Il giorno dopo i soldati freschi sono determinanti. Più tardi Grant è meno contento dell'apporto di Buell. Anzi, non gli perdona mai l'imbarazzo.
29 aprile -
 10 giugno 62
Buell e Thomas partecipano alla dimostrazione di Halleck del suo modo lentissimo e sicurissimo di condurre una campagne. Poche perdite. Beauregard abbandona Corinth senza battaglie, scappa, ma la linea del ferrovia fra Virginia e Memphis, Tenn. è tagliata. Questo fa male. Durante qualche settimana Halleck protegge anche Grant dall'opinione pubblicca riscaldata dalla carneficina di Shiloh.
10 giugno 62 Thomas rinuncia al carico della divisione di Grant e chiede che gli venga restituita. Sembra che Grant apprezzi poco il gesto. 
14-17 sett. 62  A Munfordville, Ky Wilder ritarda durante 3 giorni l'esercito molto più grande di Buckner chi è in strada per rinforzare Bragg. Come Sherman ha detto il 25 nov. 1863, "Time is everything.
23 sett. 62 Bragg minaccia Louisville, e Halleck vuole credere che Buell sia troppo lente. Thomas rifiuta l'ordine di sostituirlo, e a Washington si meraviglia. 
8 ott. 62 Battaglia di Perryville, Ky. Bragg a meno effettivi, tenta quindi un attacca preventiva contro un'ala isolata dell'esercito di Buell, quella di McCook. Il risultato è piuttosto incerto, ma a Bragg mancano provvigioni e deve ritirarsi verso East Tennessee. In ogni caso il Kentucky rimane ormai sotto il controllo dell'Unione. 
24 ott. 62 Creazione del 2° Dipartimento del Cumberland.
30 ott. 62 William S. Rosecrans, vincitore a Iuka et Corinth II, diventa comandante dell'esercito del Cumberland.
24 nov. 62 -
 10 maggio 63
Sotto la pressione di Halleck e di alcuni politici interessati, un'inchiesta militare scruta la conduzione della guerra di Buell prima e durante la battaglia di Perryville. Gli accusatori rimangano anonimi, non si arriva a un verdetto chiaro, e i risultati non vengono resi pubblici. Ma la carriera militare di Buell è finita. 
31 dic. 62 e
  2 gen. 63
Battaglia di Murfreesboro, Tenn. Bragg attacca, Thomas è responsabile per il centro (diventa l'angolo), e non cede. Rosecrans dispone abilmente delle sulle forze. Grandi perdite di ambedue le parti. Alcuni generali di Bragg fanno quello che vogliono. Esito piuttosto indeciso, ma Bragg si ritira verso il sud e si stabilisce a Tullahoma per l'inverno. 
22 giugno - 
 29 giugno 63
Rosecrans apre la campagna di Tullahoma (un gioiello poco apprezzato) con una finta simulata a sinistra per richiamare l'attenzione alla finta vera a destra verso Shelbyville. Poi segue l'attacco principale nel centro sinistra, e tutto funziona! 
24 giugno 63 La brigata di fanteria montata di Wilder, armata con il nuovo fucile di tiro rapido Spencer, assicura per la fanteria di Thomas il piccolo collo di Hoover's Gap. Hardee è sorpreso, crede di essere fiancato forse dall'esercito intero di Rosecrans, e si ritira senza ordini verso Tullahoma.
29 giugno 63 La linea di Bragg non tiene più, i generali Polk e Hardee consigliano a Bragg il ritiro a Chattanooga. Per il prezzo di 500 perdite l'Union avanza di 160 km.
29 agosto 63 Rosecrans varca il Tennessee sotto Chattanooga.
8 sett. 63 Thomas occupa Stevens' e Cooper's Gaps su Lookout Mountain. Fiancato, Bragg cede Chattanooga, si ritira al nord di Georgia e aspetta. Quasi nessuna perdita.
10-11 sett. 63 Thomas fiuta il pericolo a McLemore's Cove. Degli unionisti locali l'avvertano che il grosso dell'esercito di Bragg sta in agguato a pochi km. Prima che la trappola chiude, le 2 divisioni esposte di Thomas si salvano.
19-20 sett. 63 La battaglia di Chickamauga. La destra federale si spezza prima di mezzogiorno il secondo giorno. Wilder è dappertutto e avrebbe forse potuto contenere i danni, ma Dana si appropria dell'intera brigata per farsi accompagnare indietro fino a Chattanooga. Negley si ritira con tutta l'artiglieria. Thomas rimane con 25.000, resiste durante il resto della giornata agli attacchi di 60.000 confederati. Per questo viene nominato dopo il "Rock (roccia) di Chickamauga". Ci sono perdite enormi da ambedue le parti. 
19 ott. 63 George H. Thomas assume il comandamento dell'Army del Cumberland.
23 ott. 63 Grant arriva a Chattanooga. Secondo i calunniatori, Thomas si comporta male.
27 ott. 63 Durante un'azione notturne Hazen occupa il traghetto Browns Ferry sotto Chattanooga. Bragg ordina a Longstreet di intervenire, ma lui non ci fa niente. Niente.
28 ott. 63 Hooker arriva nella valle di Lookout Mountain. Il vettovagliamento di Chattanooga è assicurato, l'assedio è finito.
29 ott. 63 Longstreet è incaricato di prendere "tutte le forze necessarie" e cacciare Hooker dalla valle. Invece manda nella notte una sola divisione ad attaccare la retroguardia di Hooker a Wauhatchie. Nessun risultato. Hooker rimane, e il fianco sinistro di Bragg è minato. 
5 nov. 63 Davis manda Longstreet a Knoxville per buttare Burnside fuori e forse tirare via da Chattanooga dei soldati federali. Poi i 18.000 soldati di Longstreet mancano dopo a Bragg, ma la persona di Longstreet molto di meno. 
15-16 nov. 63 Sherman resta 2 giorni a Chattanooga, fa delle escursioni di ricognizione per familiarizzarsi con Missionary Ridge, pero senza badare tanto ai dettagli di terreno. Lui pensa ad altre cose.
23 nov. 63 Primo giorno della battaglia di Chattanooga. Grant ordina a Thomas di fare una sortita di ricognizione, ma Thomas afferra l'occasione per impadronarsi di quasi tutta la valle di Chattanooga. Grant et Thomas si stabiliscono sul piccolo promontorio di Orchard Knob davanti a Missionary Ridge.  Grant si sente tolto di mezzo. Thomas è paziente e tiene le redini. Più tardi Grant si vendicarà.
24 nov. 63 Hooker prende Lookout Mountain. I difensori sono in minoranza e male guidati, me il lavoro è duro lo stesso. Dall'altra parte Sherman von 6 divisione occupa la riva sud del Tennessee di fronte all'estremità al nord di Missionary Ridge. Si ferma troppo presto. I piano di battaglia di Grant comincia a cadere in pezzi.
25 nov. 63 Le 6 divisioni di Sherman si fanno bloccare dalle 1 ½ divisioni di Cleburne. Il piano di battaglia di Grant è guastato. Con 2 ½ divisioni Hooker attacca il fianco sinistra di Bragg dal sud e da dietro, ci seme il primo panico. Le 4 divisioni rimanenti di Thomas si slanciano contro la cima e ci penetrano. Il piano di battaglia di Thomas funziona. Dopo Sheridan insegue nell'oscurità, i suoi uomini caddono in una imboscata. Grand ne è impressionato lo stesso.
27 nov. 63 Hooker cadde in un'imboscata a Ringgold durante l'inseguimento della retroguardia di Bragg sotto Cleburne. Prende una lezione. In questo giorno è più difficile a impressionare Grant. 
27 dic. 63 Joseph E. Johnston sostituisce Bragg come comandante dell'Army di Tennessee. Mette in scena la più grande esecuzione in massa dei propri soldati nella storia degli Stati Uniti. 
Gen.- aprile 64 Thomas gestisce Tennessee e ci comincia subito con la Ricostruzione. Accumula degli approvvigionamenti per la campagna verso Atlanta. Grant e Sherman si permettono una vacanza. Thomas rimane al posto
12 marzo 64 Grant diventa generale 5-stelle e comandante supremo di tutti gli eserciti federali. Sherman, da compenso per le sue prestazioni, riprende da Grant la conduzione del teatro Ovest. Dunque Thomas gli è subordinato. Non fa male a Sherman che suo fratello è senatore dall'Ohio a Washington. 
7 maggio 64 A Dalton, Ga. Sherman comincia la campagne per prendere Atlanta. Thomas tiene il centro con suo esercito del Cumberland con 60.000 soldati. Alle 2 ali con 2 eserciti più piccoli sono McPherson e Schofield. Il vantaggio di Sherman su Johnston è 2 a 1. Thomas fa il lavoro dello stato maggiore per il gruppo intero. Thomas propone un movimento di fianco con il suo esercito per accerchiare Johnston, passando per Snake Creek Gap, un collo basso indifeso a 25 km al sud di Dalton. Sherman indebolisce il piano, mandando McPherson con solamente 25.000 soldati. Sarebbero bastati, ma Mcpherson vacilla dopo il passare del collo senza opposizione. Si trova poi dietro a Johnston a qualche km dallla ferrovia e si lascia scoraggiare da meno di 4000 difensori confederati. Torna sui passi per aspettare i rinforzi. Arrivano, ma troppo tardi. Johnston si salva dietro le fortificazione di Resaca, Ga. 
13-16 maggio 64 Johnston scansa degli altri tentativi di fiancheggaiarlo e si salve dietro le fortificazioni davanti a 
Kennesaw Mountain.
27 maggio 64 Dopo settimane della pioggia e senza qualsiasi progresso, Sherman perde la pazienza e ordina una attacca frontale contro le fortificazioni davanti a Kennesaw Mountain. Vuole mostrare a Johnston che lui è capace di fare altre cose invece di soli fiancheggiamenti. Infatti dimostra questo, però senza penetrare le difesi confederali. Co sono grandi perdite fra i Federali. Allora Sherman fa quello che doveva fare prima, e Johnston si ritira dietro il fiume Chattahoochie.
4 -9 luglio 64 Al Chattahoochie Sherman accerchia Johnston chi si ritira ad Atlanta. L'assedio comincia.
17 luglio 64 La correspondenza privata fra Hood e Jefferson Davis porta i suoi frutti. Hood sostituisce Johnston.
20 luglio 64 A l'occasione della sua prima sortita a Peachtree Creek Hood attacca proprio Thomas. Hood non ha imparato niente. Pertanto prende un'altra lezione nell'impiego dell'artiglieria dal suo anziano professore chi lo respinge, affliggendogli grandi perdite, fra di loro cadetti e vecchioni. Hooker lavora bene questo giorno.
22 luglio 64 A l'occasione della sua 2° sortita (battaglia di Atlanta) Hood attacca l'esercito più piccolo di Mcpherson, si faccia respingere lo stesso, anche con grandi perdite. McPherson cadde. 
28 luglio 64 Battaglia di Ezra Church (la 3° sortita di Hood). Ancora un attacco contro una porzione delle forze disperse di Sherman è respinta. 
31 agosto  -
  1 sett. 64
La battaglia poco animata di Jonesboro al sud di Atlanta. Sherman refiuta la proposta di Thomas di eliminare le 2 divisioni di Hardee che scappano. L'ultima ferrovia chi serve Atlanta è tagliata. Hood abbandona Atlanta.
2 sett. 64 Slocum entra in Atlanta. Sherman manda un telegramma a Lincoln. Feste ne seguono dappertutto nel Nord. Sherman occupa la città, lascia partire Hood in tutta tranquillità.
Sett. 64 Forrest minaccia Tennessee mentre Hood minaccia le comunicazioni di Sherman con Chattanooga. Sherman manda Thomas ad inseguire Forrest mentre Sherman tenta di ingaggiare Hood, lo segue quasi fino a Chattanooga, inutilmente. 
3 ott. 64  Thomas arriva a Nashville, Tenn. Comincia a fare quasi sbucare di sottoterra un nuovo esercito.
26 ott. 64 Sherman rinuncia a Hood, divide le sue forze, prende la migliore parte per se, consegna i resti a Thomas.
12 nov. 64 Sherman taglia sua comunicazione telegrafica con Chattanooga e comincia sua passeggiata al mare. Petersburg e Andersonville possono aspettare. Nel frattempo Hood rientra in Tennessee con un ritmo di marcia 6 volte più alto di quello di Sherman, ma si deve ammettere che i soldati di Sherman si occupano di tante cose. Appena Hood rivela dove intende andare, Thomas comincia la sua concentrazione a Nashville.
28 nov. 64 A Columbia, Tenn., Schofield ignora ordine diretto da Thomas di ritirarsi, insiste un po' troppo con i suoi 20.000 soldati, crede forse che sarebbe capace di battere Hood da solo. Hood invece varca il fiume Duck e si mette fra Schofield e Nashville. Hood si vede diventare un grande come Robert E. Lee. Cecità da ambedue le parti. 
29 nov. 64 Nella notte a Spring Hill  Schofield passa davanti all'esercito di Hood mentre Hood dorme. Si tenta di svegliarlo per l'avvertire e prendere ordini, ma non si riesce. Di mattina Hood è molto cattivo con i suoi generali, non pensa mica alla sua propria colpa .
30 nov. 64 Schofield se fortifica davanti a Franklin e prepara il suo ritiro verso Nashville distante 25 km. Questo pomeriggio stesso Hood vuole rinforzare la morale del suo esercito e lo lascia attaccare frontalmente durante 6 ore. La follia assoluta. Hood perde ¼ del suo esercito inclusi 6 generali. Schofield scappa. 
1 dic. 64 Hood arriva davanti alle bastione di Nashville e si decide per la discrezione. Aspetta un po' per vedere quello che potrebbe arrivare. Rimane sempre l'allievo un tantino lento. 2 settimane passano così mentre Thomas monta, ingrassa, e fa uscire la macchina che farà disperdere l'esercito di Hood definitivamente. 
2 dic. 64 Grant, con l'appoggio di Schofield che spera di sostituire Thomas, comincia una campagna telegrafica a costringere Thomas ad intraprendere un'azione qualsiasi contro Hood. Grant non vuole mica che Thomas prenda un'altra grande vittoria. Grant non si preoccupa tanto delle perdite che Thomas potrebbe subire. Il meglio sarebbe che Thomas dia la dimissione. Grant preferisce che sia Stanton ou Lincoln a prendere questa decisione, ma loro non si prestano al gioco. Grant è sul punto di partire per Nashville per salvare la sua situazione quando i telegrammi cominciano ad arrivare: 
Thomas ha iniziato la battuta. Stanton esulta e Grant rinuncia al viaggio, comincia però subito a riscrivere la storia della battaglia.
15-16 dic. 64 Battaglia di Nashville. Il primo giorno una divisione con dei soldati neri sulla sinistra federale tiene fermo un corpo dei veterani di Cheatham, mentre tutto il resto dell'esercito di Thomas attacca l'altro fianco. Il 2° giorno 9.000 uomini di la cavalleria smontante di Wilson, armati del fucile a tiro rapido Spencer, contornano il fianco di destra di Hood, smontano, e attaccano Hood da dietro mentre degli altri federali attaccano di fronte. L'esercito di Hood si scoglie. Durante un mese intero Thomas insegue i fuggitivi. La guerra è finità per l'esercito confederato di Tennesee. Sam Watkins torna a casa, scrive un libro che diventerà famoso. 
22 marzo - 
   22 aprile 65
Wilson conduce un grande raid di cavalleria verso Selma, Ala. Finalmente Forrest perde al suo propro gioco.
10 maggio 65 Wilson, guidato dai servizi segreti di Thomas, cattura Jefferson Davis in fuga.
24 maggio 65 Durante la Grande Rivista i soldati di Thomas sono gli ultimi a defilare davanti al Presidente Johnson. Quando Thomas vede passare per l'ultima volta il suo 14° corpo, dice: "Questi uomini mi hanno fatto." L'esercito del Cumberland entra nella storia.